#news

Microsoft ha annunciato lunedì un investimento pari ad 1 miliardo di dollari in OpenAI e una partnership pluriennale per sviluppare tecnologie di supercalcolo di intelligenza artificiale sul servizio di cloud computing Azure.


OpenAI è stata fondata nel 2015 come organizzazione senza scopo di lucro con $1 miliardo di finanziamenti dagli investitori della Silicon Valley Sam Altman, Peter Thiel e dal co-fondatore di LinkedIn Reid Hoffman, tra gli altri. All'inizio di quest'anno, il gruppo ha creato un'entità a scopo di lucro correlata per accogliere investimenti esterni.

Sin dalla sua fondazione, OpenAI ha impiegato ricercatori di intelligenza artificiale per fare progressi nel campo, come insegnare a una mano robotica a svolgere attività completamente simili a software, riducendo i costi e i tempi per addestrare i robot.

Il gruppo si è anche concentrato sulla sicurezza e sulle implicazioni sociali dell'intelligenza artificiale, ricercando come i computer possano generare notizie realistiche con poco più di suggerimenti e avvertendo i ricercatori di considerare come il loro lavoro e gli algoritmi potrebbero essere utilizzati in modo improprio da attori cattivi prima di pubblicarli.

OpenAI ha affermato che l'investimento di Microsoft lo aiuterebbe a perseguire "intelligenza generale artificiale" o AGI. Un AGI significherebbe che il sistema informatico è in grado di padroneggiare una materia anche o meglio dei migliori umani del mondo - e padroneggiare più campi di ogni singolo umano.

"Riteniamo fondamentale che AGI sia implementato in modo sicuro e che i suoi benefici economici siano ampiamente distribuiti", ha affermato Altman in una nota. "Siamo entusiasti di quanto profondamente Microsoft condivida questa visione".

Il futuro dell'intelligenza artificiale

Microsoft ha affermato che le due società svilupperanno congiuntamente nuove tecnologie di intelligenza artificiale sul servizio di cloud computing di Azure. I due hanno anche affermato che OpenAI avrebbe spostato molti, ma non tutti, i suoi servizi in Azure e che Microsoft sarebbe stato il suo partner "preferito" per commercializzare nuovi servizi.

All'inizio di quest'anno, OpenAI ha creato una società per fini di lucro al fine di reicevere investimenti esterni. L'entità a scopo di lucro è in ultima analisi controllata dal consiglio di amministrazione senza scopo di lucro.

Quando OpenAI ha creato la struttura a marzo, ha affermato che gli investitori che investivano denaro nell'entità a scopo di lucro avrebbero avuto un limite ai loro rendimenti e che la missione del non profit avrebbe avuto la precedenza sul realizzare un profitto.

Le due aziende hanno anche rifiutato di dire se l'investimento di Microsoft sarebbe stato effettuato in contanti o se avrebbe comportato crediti per il servizio di cloud computing di Azure.

I servizi di cloud computing sono un costo importante per OpenAI, che ha speso $7,9 milioni per il cloud computing nell'anno fiscale 2017, o circa un quarto delle sue spese funzionali totali per quell'anno, secondo i documenti depositati presso il Servizio delle entrate interne degli Stati Uniti.