#news

Oltre all'annuncio di aver distribuito un milione di moduli della sua RAM DDR4 basata su EUV, nota come D1x, Samsung ha pubblicato i suoi piani futuri per quanto si tratta delle DDR5. La produzione basata su EUV è una parte fondamentale di essa, consentendo un processo di produzione più snello e più veloce, che fornisce anche rese migliori.


Nella dichiarazione, Samsung ha spiegato che "la tecnologia EUV riduce i passaggi ripetitivi nel multi-patterning e migliora l'accuratezza del patterning, consentendo prestazioni migliori e rese maggiori nonché tempi di sviluppo ridotti". EUV sta per "ultravioletto estremo".

Samsung prevede di basarsi sul processo D1x con D1a, un processo di classe 14 nm con strati EUV, che dovrebbe fornire un'esperienza superiore a tutto tondo. Grazie alla capacità di ridurre l'utilizzo del multi-patterning, questo dovrebbe significare prestazioni e rese molto migliori. DDR5 dovrebbe raddoppiare la larghezza di banda della memoria, offrire maggiori prestazioni e capacità. Per ora, tuttavia, Samsung non ha fornito informazioni su quanti strati EUV utilizzeranno i suoi processi.

Per poter utilizzare la RAM DDR5 dal prossimo anno in poi, bisognerà acquistare una nuova scheda madre compatibile. Per ora non esistono ancora modelli compatibili sul mercato, ma potrebbero arrivare molto presto.

Compatibilità con i processori

AMD fornirà supporto alle DDR5 dalla serie Ryzen di quinta generazione in poi. Per quanto riguarda Intel, con i nuovi processori Rocket Lake in arrivo nel 2021, alcune voci affermano la mancanza di supporto per DDR5.

Molto probabilmente le DDR5 saranno disponibili nei sistemi server prima di poterle utilizzare nei sistemi consumer.